Sud Sud Vacanze
 
Sud Sud Vacanze
 

Un tour per la città di Manduria: cosa vedere e visitare

Tappa imperdibile se si è in vacanza nell’ Alto Salento ionico è la città di Manduria. Storicamente legata alla produzione di uno dei vini più famosi del territorio italiano, Manduria è un piccolo borgo a ridosso del mare, tutto da scoprire. 

Vita campestre e non solo: Manduria rappresenta uno dei simboli dell’antica civiltà messapica. Varie volte distrutta nel passato ma sempre ricostruita, conserva gelosamente ancora oggi tracce indelebili delle sue radici messapiche. Una città ricca di fascino e di insolite bellezze; visitiamola insieme.

uva_di_manduria.jpg

Centro Storico di Manduria: il ghetto ebraico e il duomo 

Il cuore della città: il centro storico di Manduria si articola e si sviluppa in un gomitolo di vicoli stretti e contorti, pulsanti di vita. Camminare per la città vecchia significa immergersi in secoli di storia che hanno lasciato nel tempo una traccia permanente dei loro eventi. Passeggiando per le vie si è colti, infatti, dalla sensazione di entrare in un piccolo mondo arcaico, la cui tradizione persiste tutt’oggi.

Emblema poco conosciuto di questo retaggio è il Ghetto Ebraico del borgo antico, un dedalo di viuzze, percorribile a piedi. Presente infatti dal Medioevo, la comunità ebraica è attestata a Manduria in documenti del XVI sec., quando viene costretta dagli abitanti nativi a isolarsi in un minuscolo quartiere, fatto di vicoli e casupole.  Il quartiere si trova proprio dirimpetto alla Chiesa Madre della città e custodisce ancora una sinagoga visitabile. Impreziosito dalle case con scale e balconi ricamati in tufo bianco, il ghetto ebraico rappresenta una tappa imperdibile per il tour alla scoperta di Manduria.

Altra preziosa raffinatezza della città è rappresentata dal Duomo, un tipico esempio di architettura religiosa pugliese caratterizzata da una facciata in stile gotico-rinascimentale. Di particolare bellezza il grande rosone centrale decorato e le statue di due leoni poste ai lati del portale si impongono alla sua attenzione. 

Duomo di Maduria

Il parco Archeologico di Manduria: testimonianza della storia

Altra attrazione della città è il Parco Archeologico di Manduria, piccola chicca della storia del borgo salentino. Al suo interno, tra i tanti gioielli culturali che si vogliono tutelare, vi è il Fonte Pliniano, una sorgente d’acqua nascosta all’interno di una grotta naturale, cui è possibile accedere mediante una scalinata scavata nella roccia.  Deve il suo nome allo storico Plinio il Vecchio che affascinato dal livello dell’acqua sempre costante, la definisce un miracolo degli dèi. A rendere il luogo ancora più suggestivo è il lucernario a pianta quadrata che sormonta la grotta e restituisce un’atmosfera quasi mistica

Poco oltre si estendono per più di 3 km, inseguite dalla loro imponente monumentalità, le possenti mura di origine messapica. Attraverso i secoli sono giunte a noi in tutta la loro mastodontica bellezza, conservando la rete in triplice cerchia completa di fossati. Di grande interesse, infine è la necropoli messapica, un’ampia area di scavo che ha restituito più di 1200 tombe a fossa, spesso di grande dimensione, coperte da lastre di roccia, corredate da reperti di grande valore storico.

Per visitare il parco nella sua interezza e per conoscere le sue bellezze, è bene usufruire di un percorso guidato prenotabile attraverso il portale ufficiale del parco. Una visita guidata è il modo migliore per fare un tuffo nelle diverse fasi storiche che hanno caratterizzato lo sviluppo del territorio locale.

primitivo manduria

Il primitivo di Manduria: tour delle cantine e del museo storico 

Nell’ elenco delle cose da fare a Manduria, infine, non può mancare un itinerario del vinoIl Primitivo di Manduria noto in tutto il mondo, è un vino DOC prodotto in zona, caratterizzato da un sapore pieno e vellutato, frutto di un sapere contadino e vinicolo che si tramanda da secoli. Da non perdere, dunque, una visita alla scoperta dei vigneti, degli ambienti di produzione e del Museo del vino Primitivo, che raccontano gli odori e i sapori di questo prestigioso prodotto locale.  In particolare, nel museo è possibile ammirare gli oggetti e gli attrezzi di lavorazione del vino come, ad esempio, i torchi e i macchinari, dai più antichi a quelli più moderni, che testimoniano l’evoluzione della tecnologia vinicola.  Anche qui è bene prenotare una visita guidata attraverso il portale ufficiale del Museo. A conclusione di questo tour enogastronomico vi sono diverse tipologie di degustazioni nelle varie cantine del territorio circostante. 

Se vino e scoperta del territorio sono i desideri per la tua vacanza in Puglia, puoi prenotare il tuo soggiorno sul territorio scegliendo una casa vacanze a Manduria. Salento, per altro, è sinonimo di mare limpido e spiagge finissime. Con l’ampio catalogo di offerte di Sud Sud Vacanze hai la possibilità di tuffarti nel divertimento e nel relax più assoluto, tra le più belle località marine della zona di Manduria optando, ad esempio, per un alloggio a Maruggio o una villa sul mare a San Pietro in Bevagna, dalle quali sei ad un passo dai più bei borghi dell’ alto Salento.

Condividi: